Le 10 cose che devi sapere sul C100T

Le prime 10 cose da sapere se fai il Cammino 100 Torri

Ecco 10 consigli per vivere questa avventura al meglio.

Pellegrini accaniti o semplici amanti del trekking? Qualche consiglio, dettato dall’esperienza personale, per affrontare nella maniera più efficiente possibile il #cammino100torri.

10. Allenamento

Per affrontare il #cammino100torri allenarsi è sallenamentotrettamente necessario, se fate una vita molto sedentaria, nel mese precedente alla partenza prendetevi almeno qualche giornata per andare a camminare su un’altura nelle vicinanze. Se volete imitare le condizioni che vi aspettano, caricatevi uno zaino pieno sulle spalle. Camminerete in sentieri e spiagge.

9. Costo

Venticinque  euro al giorno dovrebbero bastarvi per dormire e rifocillarvi a dovere nei periodi di bassa stagione. Il #cammino100torri è stato pensato per alloggiare sfruttando i campeggi che si trovano lungo il periplo dell’isola. quanto costaPotrete comprare i vostri viveri lungo il #cammino100torri, o semplicemente nei vari market dei campeggi. Ricordatevi che quando preparate il vostro budget, non avrete sempre voglia di cucinare dopo 30 chilometri di camminata… E che la cucina sarda è ottima.

8. Partenza, senso orario od antiorario?

Partire in senso orario od antiorario? IMG_20160203_151447È il dilemma di tutti. Innamorarsi delle albe o dei tramonti. Se uno non potesse avere a disposizione tutto il tempo per finire il #cammino100torri; le città di: Cagliari, Arbatax, Olbia, Alghero, Portotorres permettono collegamenti aerei o portuali con la penisola. Quindi sta a voi decidere da dove iniziare e finire, del resto: il cammino è lungo un’Isola…

7. Dormire

libreria-600x422Oramai in Sardegna dormire nei campeggi vuole dire avere la più ampia scelta: tenda, amaca, bungalow, roulotte. Prezzi differenti per tasche differenti. Se siete ansiosi pianificatori, prenotate in anticipo ma sappiate che, anche se andate “all’avventura”, troverete sempre una soluzione per riposare comodamente. (vi ricordiamo che in Sardegna è severamente proibito accamparsi fuori dalle strutture ricettive).

6. Zaino

P1000170In cammino, lo zaino è il vostro migliore amico e, al tempo stesso, può trasformarsi nel vostro peggior nemico. Assicuratevi che sia comodo e soprattutto fate in modo che sia leggero (tra i 5 e 10 kg), inserendo solo lo stretto indispensabile (durante il cammino, ogni giorno dovrete lavare la roba sporca); camminare tutto il giorno con un macigno sulle spalle non fa bene né al vostro umore né al vostro fisico.

 5. Scarpe

BB (309)Qui noi vi diamo il consiglio di camminare con scarponi da montagna possibilmente alti per proteggere le caviglie. (Se decidete di comprarne un paio apposta per l’occasione, fate in modo di usarle per un mese prima di partire, in modo da farle adattare al meglio al vostro piede.). Certo che sarebbe l’ideale portarvi anche scarpe per gli scogli. Fidatevi sarà bellissimo camminare in spiaggia.

4. Acqua

Group plastic bottles of water isolated on whitePer quanto la Sardegna sia un isola che risenta delle scarse piogge. Le fontane pubbliche sono presenti. Ma molte volte l’incuria ed atti vandalici creano disservizi. Ma tranquilli dalla primavera incontrerete una marea di chioschi, dove acqua e gelati saranno sempre presenti. Dai 2 o 3 litri d’acqua vi dovrebbero bastare.

3. Sacco a pelo

sacco-a-pelo-pantaloneserve, serve…  magari d’estate un sacco lenzuolo è più che sufficiente ma, in inverno ricordatevi che ci sono grandi sbalzi di temperatura. Quindi scegliete con cura quando partire per evitate di portare peso in eccesso, e le vostre spalle vi ringrazieranno.

2. Solo o in compagnia

La Sardegna è metà di turisti e camminatori da sempre. Il nostro cammino è giovane. Rimarrete, se vorrete, da soli per chilometri. Alcuni lo han già percorso da soli, altri in compagnia. È pur sempre un cammino lo si fa come si vuole.

1. Le tracce

Il nostro lavoro è stato quello di trovare le strade migliori e più sicure. Lo abbiamo percorso più di una volta cercando di evitare le strade asfaltate che soprattutto nel periodo estivo diventano calde, trafficate e pericolose. Meglio una salita ardua che 1km di asfalto.

0. Quanto è lungo?

L’informazione base di ogni cammino è sapere quanto esso sia lungo. Parliamo di 1284 km stimati. Per facilità di controllo e gestione è stato diviso in #camminoorientale e #camminooccidentale di circa 600km l’uno.

Per altre informazioni e domande scrivetele qua sotto saremo contenti di rispondere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...