Altre 3 torri sulla strada Bosa – Alghero!

E un altro pezzettino di Cammino 100 torri è fatto! Altre 3 torri sulla strada Bosa – Alghero, 75 km A/R, in una delle panoramiche più panoramiche della Sardegna (ma si può essere più panoramiche??) e un caldo a tratti afoso (soprattutto in salita.. 😵) Ci riempiamo gli occhi di mare.. per quando arriverà il vento invernale, la pioggia, la neve…

Parcheggiamo a Bosa, sempre così colorata. C’è tanta gente in giro che passeggia. Prendiamo le bici 🚴‍🚴‍🚴‍ e partiamo per la prima vicinissima torre Argentina. Tutto è bianco, dalla torre stessa alle rocce attorno, dalle forme stranissime.. sicuramente complice un famoso vento che ben conosciamo 😲

La torre di Badde Jana si trova lungo strada, ma arrampicata in alto e irraggiungibile in bici. Per arrivarci, occorre una lunga camminata, passando dal Parco retrostante. Così la guardiamo dal basso. Ogni roccia intorno ha il suo nome e le guide turistiche ci mettono una giornata intera a portarti sul posto e a raccontarti qualcosa di tutte. Noi vediamo due grifoni, siamo in zona protetta.. sono bellissimi!

La torre Pòglina sta alla fine del percorso, ma TA-DAA.. è in territorio militare.. e, quindi, niente.. Nei giorni scorsi, abbiamo provato più volte a chiedere l’autorizzazione al Ministero della Difesa, ma.. negativo.. Iniziativa molto bella la vostra, comprendiamo che si tratta di un bene culturale, ma.. problemi di sicurezza, ci dicono..
Proviamo a girare la caserma, per avvicinarci il più possibile, ma tutto il posto è super TOP SECRET, sede dei servizi segreti a quanto pare, e non si possono fare neanche le foto.. Solito sospiro.. solito stizzoso fastidio 😤😪 va beh.. facciamo una foto da lontano e rientriamo.

Ci accorgiamo che forse ci siamo allontanati un po’ troppo.. con l’ora solare farà presto buio e.. infatti.. La notte incombe.. accendiamo tutte le luci che abbiamo e inziamo a pedalare a più non posso.
Meno male c’è la luna piena! Peccato che ci sono anche le nuvole che la nascondono e il buio è sempre più pesto..

I km da fare sono tanti e ci sono salite interminabili. Ci prende l’ansia… a 40 metri già non ci vediamo tra di noi. Mi giro per chiamare Domenica e di fianco a me parte al galoppo un vitellone spaventato.. si affianca per un po’.. aiutooo.. mi butta giù.. e invece no.. fiuuu.. mi passa dietro e raggiunge gli altri vitelli e le mucche dall’altra parte della strada… e noi acceleriamo di brutto…
Pedaliamo sempre più nel bordo della strada, per paura che le auto non ci vedano. Zona terribile per le bici e ovviamente.. becco una mega spina e la ruota va giù. Mancano solo 12 km, gonfiamola.. dico.. e, se il buco è piccolo, ce la facciamo. Purtroppo no.. e così.. nella notte più tenebrosa, sul ciglio della strada, pit stop e cambio la camera d’aria più veloce che posso. Michele è un po’ dietro e Domenica si fa vedere dalle auto, perchè non mi travolgano. Si fermano in tanti, per offrirci soccorso, i carabinieri passano e ripassano.. ragazze.. tutto bene? Sììì, è solo una gomma, è capitato adesso.. facciamo in fretta…
Ripartiamo.. esce la luna ed ecco la benedetta discesa fino a Bosa!
Ma possibile che tutto mi si trasformi in un’avventura? O sono io che la vivo così?? Che mi faccio travolgere da me stessa nel tentativo di raggiungere i miei obiettivi? E ci coinvolgo pure gli altri!! Che però sicuramente mi vogliono bene, sennò mi avrebbero già mollata… penso.. spero.. 😎 vabbè.. vabbè.. intanto, un’altra è fatta.. dai che si va avanti 🌈🌈

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...